#formia / E’ partito il progetto “Ecoimparo”, il primo incontro all’Is. “Fermi – Filangieri”

da

Si è tenuto ieri, martedì 9 gennaio 2018, presso l’I.I.S.Fermi – G Filangieri di Formia il primo incontro del progetto di educazione ambientale Ecoimparo, rivolto a tre seconde classi con studenti far i 14 e i 16 anni. Il progetto Ecoimparo è stato proposto e realizzato dal Comitato Civico Gianola S.Janni «Lucio Mamurra» di Formia (di seguito CCMamurra), in risposta al Bando «Fuori Classe» per l’inclusione e contro la dispersione scolastica, all’interno del Programma Operativo della Regione Lazio (POR) 2014-2020, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo(FSE). 

Il progetto consistente in attività di formazione ambientale formale e non formale, diretta a 47 studenti dell’Istituto Filangieri di Formia, sito in Via della Conca 37. Tra le attività, sono previste lezioni frontali, dei laboratori con la produzione di bidoncini per differenziata per tutte le classi dell’Istituto, cartellonistica riferita alle frazioni della differenziata e un vademecum di buone pratiche che sarà adottato dallo stesso Istituto. Sarà organizzata una mostra dei lavori dopo i primi due incontri pomeridiani dei laboratori, dove saranno presenti il presidente del CC Mamurra Lucia Anna Zinicola, insieme a Pasquale Scipione e Antonio Valente, il Dirigente Scolastico Rossella Monti, la prof. Dora Ciccolella, il responsabile interno del progetto Gambino Marianna e gli altri formatori Beatrice Zuccaro e Giuseppina Simeone, il legale rappresentante della Formia Rifiuti Zero Raphael Rossi, per visionare e premiare il lavoro svolto dagli studenti. Questi termineranno i loro lavori nei laboratori pomeridiani successivi. La FRZ finanzierà i premi per due gruppi di studenti più meritevoli, consistenti in componenti elettroniche , tanto amate dai ragazzi di oggi.

Sono inoltre pianificate delle visite guidate presso la Cartiera Francescoantoni Cerroni SpA e presso il Centro di Raccolta della Formia Rifiuti Zero srl (FRZ), aziende entrambe partner del progetto.  Nello stesso giorno della visita presso la FRZ, lunedì 5 febbraio, è prevista un’attività di volontariato ambientale presso il Parco de Curtis di Gianola, organizzato dai volontari del CC Mamurra, sito in Via Santo Janni, 85 che coinvolgerà gli studenti per circa tre ore dalle 10:00 alle 13:00 .

Gli obiettivi del corso sono quelli di stimolare negli studenti una mentalità Ecosistemica, che sia alla base di una nuova consapevolezza e partecipazione in un sistema dove tutte le parti e le scelte contano. Ragazzi come Nativi Ambientali, con una naturale propensione alla difesa dell’ambiente, un valore forte e spontaneo, come lo è per la “tecnologia”. Infine diffondere una conoscenza sulle problematiche ambientali relative alla gestione dei rifiuti e siccome il sapere deve realizzarsi nel saper fare e nei comportamenti, si parlerà anche di Green Economy e saranno condivise una serie di buone pratiche per la riduzione degli sprechi e dei rifiuti, da attuare nella propria scuola

Il Comitato Civico Gianola-S. Janni “Lucio Mamurra”
Il Comitato Civico Gianola-S.Janni “ Lucio Mamurra”, si è contraddistinto nel tempo per la difesa e lo sviluppo della cultura ambientale e la pubblicizzazione dei siti archeologici della città. Partecipa e organizza iniziative di carattere ambientale e culturale, invia esposti, scrive articoli di denuncia (ultima pubblicazione un giornalino di quartiere “Foglio notizie_gennaio 2018), stringe collaborazioni con altri comitati e associazioni della città, partecipa a bandi comunali e regionali in linea con gli obiettivi del proprio statuto. Fra le ultime attività, la sensibilizzazione sulla raccolta differenziata a novembre alla scuola dell’infanzia Mimosa e la collaborazione con la FRZ per la distribuzione delle buste per la raccolta dell’umido e della plastica. Da sempre il CC Mamurra si contraddistingue per le lotte finalizzate alla tutela del Parco de Curtis a Gianola.