#gaeta / Digitalizzazione e conservazione di documenti di archivio, al via il corso di formazione

da

Avrà inizio domani, sabato 25 maggio, il corso di formazione in digitalizzazione e conservazione di documenti di archivio per 16 corsisti provenienti dalle province di Latina, Roma, Frosinone e Caserta.  Il Corso, organizzato dall’associazione Ante Omnia, in collaborazione con l’arcidiocesi di Gaeta e con il patrocinio del comune di Gaeta, è volto all’acquisizione di conoscenze ed abilità relative all’ambito archivistico, nonché alla dematerializzazione in alta definizione e catalogazione di beni artistici mobili. In seguito alle numerose richieste di partecipazione, si è reso necessario un test di ingresso che ha visto, nella giornata di sabato 18 maggio, oltre 50 aspiranti corsisti effettuare una prova scritta valutativa ed un colloquio conoscitivo con il direttore didattico del corso.

Nel mese di giugno si terranno 32 ore di formazione presso le strutture di Palazzo de Vio, ove è allestita una sala multimediale ed il Centro di dematerializzazione, in cui i discenti potranno avere contatto diretto con le carte antiche ed effettuare un training pratico su scanner planetario Metis modello Alpha.

“Lanciare il corso è stata una scommessa già vinta. Tantissimo l’interesse per la materia, con richieste arrivate da diverse regioni, che hanno obbligato il comitato scientifico ad effettuare una selezione di merito per i 16 posti a disposizione. L’obiettivo è formare tecnici di laboratorio di digitalizzazione e metadatazione, con l’ausilio di archivisti professionisti, tecnici della fotografia, e sviluppatori di Metafad, per i servizi di archiviazione e consultazione on line del materiale acquisito. Ci si sta attivando per una seconda edizione del Corso che si terrà nel mese di settembre”, afferma don Gennaro Petruccelli, direttore del Museo diocesano e dell’Ufficio per i beni culturali ecclesiastici ed edilizia di culto dell’arcidiocesi di Gaeta.

Com. Stampa - Maurizio Di Rienzo