#minturno / Lite e percosse alla moglie e al figlio, finisce in manette un uomo di 54 anni

da

Ieri,7 luglio, nel corso del pomeriggio, a Marina di Minturno (LT), i Carabinieri del NORM – Aliquota Radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato A. G., 54enne del luogo, per  “resistenza e violenza a p.u. e maltrattamenti in famiglia”. I militari operanti, a seguito di richiesta giunta alla locale Centrale Operativa a mezzo 112 N.U.E., sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo, dove era stata segnalata una lite familiare. L’uomo, in palese stato di alterazione psico – fisica, dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche, nonostante l’arrivo dei militari, ha continuato ad inveire contro la moglie e il figlio 22enne, percuotendoli ripetutamente.

Nella circostanza, anche i carabinieri sono stati colpiti con calci e pugni, nel tentativo di frenare la sua condotta violenta. Con l’ausilio del personale del 118, giunto in soccorso, è stato, non senza difficoltà, immobilizzato e condotto, unitamente ai propri familiari, presso l’ospedale Dono Svizzero di Formia. L’uomo, dopo le dimissione dal nosocomio, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza, nelle more del giudizio direttissimo, come disposto dall’ A.G.  inquirente, mentre la donna ed il ragazzo sono stati dimessi con prognosi di tre giorni.