#sudPontino / Emergenze estive: Croce rossa in prima linea a Formia, Gaeta e Santi Cosma e Damiano

da

Croce Rossa rimane in prima linea anche durante il periodo più caldo dell’anno. I volontari del Comitato Locale Sud Pontino hanno preso servizio venerdì sera presso Villa delle Sirene per assicurare la necessaria assistenza di primo soccorso alle iniziative legate alla Festa della “Madonna di Porto Salvo”. Appena giunti giunti sul posto (ore 21) sono stati avvicinati da due signore che segnalavano la presenza in piazza di una coppia di anziani, entrambi con patologie. Da quanto si è potuto apprendere gli anziani avevano trovato temporaneo appoggio sulla panchina perché diventati “senza fissa dimora” in seguito a provvedimento di sfratto. Non sapendo dove andare avrebbero trascorso la nottata all’addiaccio.

“Abbiamo provveduto subito a comprare qualcosa per farli mangiare – dichiara il presidente del comitato locale Sud Pontino Emilio Donaggio – anche in ragione della terapia farmacologica che devono seguire”. Raccolti i pochi effetti personali, nella serata stessa i coniugi sono stati ospitati trasferiti a bordo di mezzi cri presso il Villaggio Don Bosco di Formia, dove, grazie alla sensibilità dimostrata ancora una volta dal parroco Don Mariano Salpinone hanno potuto pernottare. Per tre giorni la loro permanenza in una dimora sicura è garantita, poi il loro caso dovrà necessariamente essere preso in carico dai servizi sociali del comune di Gaeta.

Nei giorni scorsi era stato risolto invece a Formia il caso di un sessantenne. L‘uomo era giunto in città dalla Sicilia, con in tasca la promessa di un lavoro. Ma l’offerta si è rivelata inconsistenze e l’uomo, sprovvisto di mezzi propri di sussistenza, si è trovato nell’impossibilità di tornare indietro. Su indicazione dei servizi sociali, con i quali è attiva una lunga collaborazione, il caso è stato preso in carico dalla Cri grazie al sostegno economico dell’Associazione Ricreativa dei Dipendenti della Difesa ha acquistato il biglietto di viaggio e sostenuto le spese di viaggio.

Intanto la Croce Rossa sta proseguendo l’opera di rinnovo delle sedi operative, a garanzia della loro funzionalità. Recentemente è stata firmata la convenzione con il comune di Castelforte. “Ringrazio il sindaco di Castelforte Giancarlo Cardillo – conclude Donaggio – e l’intera amministrazione comunale per aver concesso in comodato gratuito i locali dell’ex Asl, proprio nella piazza centrale della città. Saranno adibiti alle attività istituzionali in favore dell’intero territorio”. Croce Rossa ricorda che la propria operatività è scandita dai 7 principi fondamentali. In particolare la definizione di “Imparzialità” recita: “Il Movimento non fa alcuna distinzione di nazionalità, razza, religione, classe o opinioni politiche. Si sforza di alleviare le sofferenze delle persone unicamente in base ai loro bisogni, dando la priorità ai casi più urgenti”.

Com. Stampa