#sudPontino / Pendolari della linea ferroviaria Roma-Napoli, partono due petizioni on line

da
La Confconsumatori Latina e l’ Associazione Pendolari Stazione Minturno Scauri , facendo seguito ai recenti esposti nei quali è stata denunciata in più sedi istituzionali la grave situazione di disagio e disservizio che tutti i pendolari della linea ferroviaria Roma – Napoli sono costretti a subire quotidianamente, rendono noto che in questi giorni sono state lanciate due petizioni online focalizzate in particolare sul problema annoso che i pendolari diretti alla stazione di Campoleone sono costretti a subire”.  A farlo sapere con una nota è l’Avvocato Franco Conte della Confconsumatori Latina, che parla dell’iniziativa intrapresa con l’associazione “Pendolari stazione Minturno-Scauri”.
“Le due petizioni  – si legge ancora – sono state dirette alla Regione Lazio, Regione Campania committenti del servizio di trasporto regionale ed a Trenitalia. Le petizioni come i reclami e gli esposti sono una scelta che mira ad evidenziare puntualmente le singole criticità di un modello di trasporto da noi indicato inefficiente e inefficace prima ancora che andasse in vigore, ivi comprese sicurezza e qualità del servizio. E questo anche perché le regioni Lazio e Campania che ci rappresentano quali “finanziatori” del servizio continuano a fare i “sordi”, limitandosi a snocciolare cifre che nulla hanno a che fare con le reali condizioni della mobilità, non solo della direttissima Roma-Napoli ma di quella regionale. Si invitano, pertanto, i pendolari e i viaggiatori in generale a fare i reclami per ogni disservizio e a firmare le petizioni a sostegno dei medesimi, in quanto proposte di soluzioni che sono la base per un confronto doveroso da parte delle
regioni con le nostre associazioni”.