#formia / “Festa della Liberazione” tra teatro, musica e riflessioni col Teatro Bertolt Brecht

da

Il 25 Aprile dalle ore 19:00 al Teatro Bertolt Brecht si ricorda e si festeggia il giorno della liberazione tra musica, teatro e riflessioni. Un’iniziativa promossa dal collettivo formiano all’interno del progetto “Officine Culturali” della Regione Lazio e del riconoscimento del Mibact. Si inizia alle 19 con la parata di strada in via Abate Tosti con i ragazzi migranti del centro di accoglienza “L’Azalea” di Monte San Biagio, in collaborazione con il Cesv, che con i loro entusiasmanti ritmi sfileranno fino alla pinetina Ginillat. Si continua nel Teatro Bertolt Brecht con il ricordo e le letture dedicate al partigiano di Gaeta Mariano Mandolesi conosciuto come “il comandante Carlo”. Alle 20:15 il concerto a cura di Damiana Leone e Franco Pietropaoli sui canti della resistenza. “Il 25 aprile del 1946 i partigiani ci hanno affidato un compito importante e gravoso come difendere la libertà di quei popoli che sono oppressi, per questo abbiamo scelto di festeggiare il 25 Aprile con i ragazzi migranti arrivati qui in Italia”, afferma il direttore artistico Maurizio Stammati. Ingresso libero

Com. Stampa