#roma / Romics: concorso libri a fumetti, mostre ed eventi speciali dedicati a “Go Nagai”

da

CONCORSO ROMICS DEI LIBRI A FUMETTI:

Con lo scopo di promuovere l’editoria a fumetti, il Concorso Romics dei Libri a Fumetti offre un panorama esauriente delle più recenti e rilevanti pubblicazioni di settore in Italia, editedalle maggiori case editrici italiane specializzate.

Come ogni anno la Giuria è composta da esperti del settore e personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, per avere uno sguardo integrato sulla grande produzione mondiale di fumetto. In Giuria quest’anno Enrico Fornaroli (Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, esperto e critico di fumetto), Albertino (Dj), Moreno Burattini (sceneggiatore, saggista e critico di fumetto). Il Concorso, assieme a tutte le attività culturali di Romics, vede il Patrocinio del MIBACT.

MOSTRE:

” Goldrake atterra a Romics” 

Una grande mostra per celebrare la presenza del Maestro Go Nagai. Goldrake protagonista assoluto nelle sue incarnazioni in gadget e giocattoli: dal nuovo al vintage a cui si aggiungono materiali iconografici, i settei e i cells originali, posters e anche uno spazio dedicato alla musica con i dischi originali giapponesi e quelli italiani. I materiali sono a cura di Juri Ricotti. Non mancheranno inoltre le statue giganti di Goldrake, Mazinga e Devilman in un suggestivo spazio curato da Yamato Video. A fare da scenografia i magnifici disegni in stampa gigante del Maestro Go Nagai.

“Averardo Ciriello, una vita per l’illustrazione”

Splendide pin up, divi del cinema, fumetti, copertine di gialli e libri per ragazzi. Cosa li unisce? La splendida mano di Averardo Ciriello, il grandissimo illustratore italiano, con oltre 70 anni di carriera. Le sue suggestioni grafiche ci fanno immergere e sognare di altre epoche, avvolgendoci nel fascino senza tempo dei suoi colpi di pennello. Dai fumetti degli anni 40 ai manifesti di cinema le illustrazioni per i libri I Classici dei ragazzi, le copertine della Domenica del Corriere, fino ai fumetti per gli adulti, le suggestive copertine per Maghella e Lucifera.

“Edvige Faini e i sentieri del futuro”

Edvige Faini è una strodinaria concept artist e matte painter. A lei la sfida di visualizzare per grandi film e videogiochi ambientazioni futuristiche o fantasy, oggetti e personaggi che fanno immergere nel mondo immaginario di film o videogiochi. Nella mostra a lei dedicata abbiamo dunque modo di vedere da una parte opere realizzate in autonomia, per spaziare nei mondi fantastici, dagli Happy Apocalyptic Word, Me and my Titan fino alle realizzazioni per grandi produzioni di cinema. Possiamo ammirare i dettagli di numerosi Key frame-Concept art di Maleficent, 300, L’alba del pianeta delle scimmie, Edge of Tomorrow ed immaginare quindi, tutto il lavoro preparatorio dietro a questi film, dove gli artisti digitali danno un contributo fondamentale.

“I Tarocchi di Paolo Barbieri”

Torna a Romics il grande illustratore Paolo Barbieri per presentare la sua più recente opera, Tarots, i tarocchi, edita da Lo Scarabeo. Dopo essersi confrontato con Dei, Fiabe, Dante e L’Apocalisse, facendoci immergere in scenari di estrema bellezza, ecco una nuova sfida, reinterpretare con il suo stile le icone grafiche dei tarocchi, da sempre oggetto di collezione, ricercati in tutto il mondo. Ad accompagnare questa esperienza, anche un libro che raccorda tutti i personaggi, Sogni. In mostra le stampe giganti dei 70 soggetti, per apprezzarne la cura e la bellezza.

“Tutte le matite di Rufus Dayglo”

Un percorso biografico, tutto di opere originali dell’artista che ha lavorato per tanti anni con la celebre 2000ad e la 2000ad Magazine per il fumetto fantascientifico inglese. Dayglo è conosciuto inoltre per aver collaborato al fumetto Tank Girl, ideato da Jamie Hewlett e Adam Martin.

EVENTI SPECIALI DEDICATI A GO NAGAI:

Tanti gli eventi speciali dedicati al Maestro Go Nagai in tutti e quattro i giorni di Romics:

  • L’attesissimo incontro con il pubblico, nel Pala Romics, con oltre 10.000 posti, e la Cerimonia di Consegna del Romics D’Oro;
  • Una grande mostra dedicata a Goldrake con modellini vintage, grandi statue e prototipi di modellini futuri;
  • Il Concerto delle sigle dei cartoni più amati creati da Nagai: dall’immancabile Ufo Robot, Devil Man, Mazinga, Jeeg Robot, con tante soprese;
  • Tavola Rotonda sull’influenza che le opere di Nagai hanno avuto su diverse generazioni di autori di fumetto;