#formia / Ballottaggio18, Claudio Marciano (c.sx.): “Paola Villa resta il male minore”

da
“Di fronte al pericolo di un’affermazione della destra di Cardillo Cupo, sentiamo la responsabilità di fare il nostro dovere per risparmiare a Formia quello che sarebbe inevitabilmente il governo peggiore.  Lo schieramento conservatore esprime un livello di divisione, mancanza di idee, rischi di contiguità con interessi personali e speculativi da spaventare perfino il proprio elettorato, che ha preferito optare in massa per il voto disgiunto. Impedire a questa compagine di prendere le redini della città è un obbligo democratico e civile. Paola Villa resta comunque il male minore”. Così, con queste parole, Claudio Marciano, candidato Sindaco al primo turno per il centro sinistra ( Partito Democratico e Formia Bene Comune), ha espresso la sua indicazione di voto, ma per meglio dire, il suo orientamento elettorale in prossimità del ballottaggio del prossimo 24 giugno.
“Nel suo schieramento  – si legge ancora nella nota – la componente che fa riferimento a Maurizio Costa e ad altre espressioni della destra locale costituisce un’ipoteca sulla credibilità di un vero rinnovamento. Il suo programma inoltre risulta timido e deficitario su innumerevoli punti, su cui faremo la nostra parte qualsiasi sia l’esito del 24 Giugno. In particolare eserciteremo la nostra funzione di proposta e stimolo stando all’opposizione, interpretando questo ruolo in modo costruttivo a partire da tematiche, quali ad esempio:
- La tutela della zona Acervara da qualsiasi intento edificatorio o espansione dell’esistente;
- L’impegno a rafforzare la Formia Rifiuti Zero, oltre che la ripubblicizzazione della sosta, del trasporto pubblico e la continuazione della vertenza per la ripubblicizzazione dell’acqua;
- L’approvazione del piano urbano del traffico e i provvedimenti relativi alla liberazione di spazi per la mobilità sostenibile;
- L’impegno a sostenere e rafforzare i progetti di accoglienza dei migranti anche attraverso il riuso dei beni confiscati e l’uso di strutture pubbliche;
Faremo il nostro dovere, senza pregiudizi e cercando di dare il nostro contributo in termini di proposte e controllo perché Formia sia amministrata al meglio“.