#formia / Incontro con Simeone e Forte, Bartolomeo: “non è stato un incontro con Forza Italia” – lo sfogo Carla Ciano

da

Già durante il Consiglio Comunale di ieri, 30 novembre, a Formia, riunito principalmente per la votazione dell’assestamento di bilancio,  l’Opposizione, UDC e Idea Domani, non ha fatto mistero dei presunti accordi intercorsi tra la Maggioranza e Forza Italia. In particolare il consigliere Giovanni Valerio in un suo intervento ha asserito: “Domenica c’è stato incontro del sindaco con Pinuccio Simeone (ndr Consigliere Regione Lazio) e  Salvatore Forte ( ndr consigliere di Forza Italia e Presidente del Consorzio Industriali). E oggi non vengono. E’ un caso…”.  Il riferimento è all’assenza in aula dei quattro consiglieri in quota Forza Italia, che avrebbe agevolato la votazione, e all’idea, espressa in una nota a margine del consiglio, in cui l’opposizione auspica “il passaggio ufficiale di Forza Italia alla Maggioranza”. A rispondere all’affermazione sospettosa, il sindaco Sandro Bartolomeo: “rispondo subito al tentativo di gossip di Valerio. Ho visto il presidente del Consorzio Industriale e un consigliere regionale perché sono stato informato del fatto che venerdì c’è l’assemblea del consorzio. Non è stato un incontro con Forza Italia. Allora ogni volta che in Consiglio provinciale mi incontro con Michele Forte che vuol dire che ho fatto inciuci? Il gossip è un modo infantile di fare politica. Nella riunione capigruppo ho detto che per due consiglieri avevano difficoltà nessuno vi ha detto: facciamo il consiglio e teneteci il numero legale. Abbiamo detto: andiamo direttamente in seconda convocazione”.

A chiarire le dinamiche dell’incontro, nei giorni scorsi, già era intervenuta una nota proprio del Consigliere regionale, Giuseppe Simeone:giuseppe_simeone-3“In questi giorni proseguono gli incontri con i sindaci della provincia di Latina per discutere ed affrontare insieme, al di là di qualsiasi steccato politico, il futuro dei territori con particolare riferimento a quelli che fanno parte del sud pontino. In questo contesto, domenica, ho avuto modo di confrontarmi con il sindaco di Formia, Sandro Bartolomeo, e il presidente del Consorzio industriale del sud pontino, Salvatore Forte, sulle prospettive di sviluppo e gli interventi di rilievo per il nostro territorio anche in relazione al progetto regionale di riordino dei Consorzi industriali e sulla proposta di Documento di economia e finanza regionale 2016 che si appresta ad essere discusso in consiglio regionale mercoledì. Un’occasione utile per comprendere insieme, ciascuno per la sua parte, le priorità e le azioni su cui concentrarsi per dare un futuro concreto e migliore alle comunità che rappresentiamo e alle imprese”.

Intanto, tra le fila di Forza Italia è scattato lo sfogo, affidato al social network facebook, della consigliera Carla Ciano che in un post10368276_10202778861421623_1815436062118313812_n scrive: “Trovo vergognoso e di livello davvero basso dover dimostrare con foto varie i precedenti impegni presi che hanno reso impossibile la mia presenza in consiglio. Oppure dire l ultima volta in cui si è parlato con il sindaco. Ma poi a che pro? Per rispondere ad accuse su presunti accordi provenienti da chi ? Da persone sulle quali avrei da dire tanto, un tanto basato su fatti concreti però, su attuali inchieste, posizioni lavorative acquisite, ecc ecc. Ebbene nonostante io non mi sia mai permessa di offendere nessuno oggi leggo riferimenti ridicoli a “tettoie.. ville sul mare…”..Ecco, a me tutto questo non serve. Cosi come non sono in cerca di poltrone…quello che sono me lo sono conquistata da sola facendomi il culo senza dover ringraziare nessuno se non i miei genitori a cui devo tutto…in primis l’ avermi insegnato che in questo mondo le cose si conquistano e si guadagnano…con fatica ed onestà. È evidente che coloro che scrivono queste stronzate fanno riferimento ad un modo di fare politica che appartiene a loro stessi, non certo a me. Sarò costretta mio malgrado ad essere da oggi molto meno educata e rispettosa verso persone di tal genere.  Dimenticavo….io tutte le mattine serenamente posso guardarmi allo specchio, voi…non credo proprio….ma ormai neanche più vergogna provate…in tal caso avreste scelto di rimanere in silenzio!”.