#formia / Lega Formia e Formia ConTe per lavorare ad “un’alternativa a questa Amministrazione”

da

Nei giorni scorsi, presso la sua sede di via Tonetti a Formia, la locale formazione politica della “Lega per Salvini Premier” ha incontrato il gruppo “Formia ConTe”; entrambe le realtà politiche attualmente  siedono nei banchi dell’opposizione nel Consiglio Comunale di Formia, rappresentati rispettivamente da Antonio Di Rocco e Nicola Riccardelli per la Lega, Gianfranco ConTe per “Formia ConTe”. Una premessa sostanziale la contestualizzazione nel gruppo amministrativo,  dal momento che l’incontro ha materializzato l’intento di veder convergere le azioni politiche di questi due gruppi proprio per “lavorare ad un’alternativa a questa Amministrazione”, guidata dal sindaco Paola Villa, ritenendola “inadeguata”.

In una nota diffusa a margine dell’incontro, si legge: “durante l’incontro, preso atto del fallimento e dell’inconsistenza politico-amministrativa della maggioranza guidata da Paola Villa, si è deciso di intraprendere un percorso amministrativo comune, tracciando le linee guida per il futuro della nostra città, e di porre le basi, sin da subito, ad una formazione alternativa all’attuale amministrazione Villa. L’inadeguatezza dell’attuale amministrazione è ormai sotto gli occhi di tutti. I due gruppi prevedono perciò di puntare sulla competenza, sulle capacità e sull’esperienza di tante persone deluse, ma anche sulla formazione di una nuova classe dirigente di rilievo che abbia una visione comune e concreta della Formia del futuro”.

Quest’idea pare che non li coinvolgerà in esclusiva, infatti, da quanto si apprende dalla nota, volendo “tracciare i confini delle alleanze” e per essere un’opposizione “credibile nei fatti concreti” , “si è deciso – si legge - di includere nel progetto avviato tutte le realtà e i singoli esponenti che dimostrino, in maniera fattiva, di essere critici verso il deludente operato di questa amministrazione. In particolare è stato chiarito che non ci potrà essere alcuno spazio per coloro che, in ragione di equivoci giochi di basso profilo, si prestino a fungere da spalla della  maggioranza di turno”.

In questa prospettiva le due forze politiche, che si definiscono “l’unica concreta opposizione a Formia”,  torneranno a riunirsi  per “iniziare insieme  questo percorso e lavorare sui programmi e tradurre i valori in precise proposte, anche consiliari, per offrire una seria prospettiva di crescita della città”.

(Foto Kevin Pimpinella)