#scherma / Andrea Russo, un formiano nuovamente Tricolore agli assoluti di scherma

da

Andrea Russo ha scritto una favola, inserendo il suo nome tra grandi che si sono fregiati di uno dei titoli più ambiti in Italia, al termine di una gara perfetta, risolta alla priorità per 13/12 contro Daniel De Mola del Centro Sportivo Carabinieri. Che fosse la giornata giusta si era percepito già dalle qualifiche, molto ben tirate, con 4 vittorie ed una sola sconfitta, che garantivano ad Andrea il n° 9 del tabellone.  In successione dai sedicesimi le vittorie contro l’astro nascente della categoria under 17 Simone Mencarelli superato con un netto 15/6 e Giacomo Gazzaniga al termine di una grande rimonta (4/10 a metà match) per 15/14 che gli garantiva un posto tra i primi 8. Nei quarti e in semifinale superati due atleti della top 16 mondiale e protagonisti con la maglia azzurra in Coppa del Mondo durante  tutta la stagione: Gabriele Cimini (Esercito) superato 15/13 e Andrea Santarelli (Polizia) battuto alla priorità per 15/14.

 La finalissima ha visto come detto Andrea conquistare caparbiamente un titolo che sembrava stesse sfuggendo a soli 3 secondi dalla fine, quando è riuscito a piazzare la stoccata del pareggio. Il resto è storia già nota.  Andrea scrive quindi il suo nome nell’albo d’oro dei Campioni Italiani ed è tra i pochissimi a farlo con i colori civili di un Club:  10 anni dopo Federico Bollati vittorioso con i colori del Cus Pavia (anno 2009), Luigi Mazzone del Cus Catania campione nel 2002 e il nostro atleta  Andrea Di Russo  che con i colori del Club Scherma Formia conquistò il tricolore a Milano nel 1995.

Com. Stampa – Scherma Formia