#fondi / Arriva la Biblioteca dei Bambini, giovedì l’inaugurazione

da

Al “Maggio dei Libri” 2019 avevano gridato in coro: «Vogliamo continuare a leggere!». I bambini di Fondi ora hanno una risposta. Giovedì 7 novembre 2019, dalle 9.00 alle 18.30, con una giornata ricca di letture e sorprese, debutta la prima “Biblioteca dei Bambini di Fondi”: il nuovo corner per la lettura dei bambini da 0 a 10 anni, situato al piano terra della Biblioteca Comunale “Dan Danino di Sarra”. Il progetto è realizzato dal Comune di Fondi e dall’Associazione Culturale Leggimi Sempre, con il patrocinio della Provincia di Latina e della Regione Lazio, e si svolge in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Sud Pontino e con il sito di settore Milkbook.it, nell’intento di favorire l’accesso di tutti i bambini alla letteratura di qualità come occasione unica di crescita cognitiva, emotiva e relazionale, fin dalla nascita. L’iniziativa si inscrive nel calendario della Casa della Cultura di Fondi, Comitato di venti associazioni attive nel territorio, tra cui Leggimi Sempre.

Ai piccoli lettori, ma anche alle famiglie, agli insegnanti, agli educatori e agli appassionati, la Biblioteca si rivolge con un iniziale fondo di 200 libri, destinato a crescere nei prossimi mesi. Si tratta di una selezione dei migliori libri per l’infanzia, tra classici e contemporanei: albi illustrati e tattili, silent books, favole e fiabe, graphic novels, romanzi e fumetti, e una sezione – per ora minima – per bimbi ipovedenti, sordi, e con disturbi dello spettro autistico. Per i libri, disponibili in consultazione, a breve sarà istituito il prestito. Non è tutto. Ogni giovedì, dalle 16.30 alle 18.00, su prenotazione, i bambini potranno partecipare alle letture ad alta voce di Leggimi Sempre, e assaporare storie e capolavori della letteratura con un lettore esperto e altri bambini (WA 328.1337395; info.leggimi sempre@gmail.com). Giovedì 7 novembre, la Biblioteca inaugura con una non-stop di visite, letture e intrattenimento.

Alle 9.00, si scopre la targa della “Biblioteca dei Bambini” e, alla presenza delle istituzioni locali, si visita lo spazio insieme a 100 bambini di 5 e 6 anni delle Scuole primarie di Fondi (Istituti Comprensivi “Amante”, “Aspri”, “Garibaldi” e “Milani”), in rappresentanza dei 4.373 bambini di Fondi nati dal 2009 al 2019. I piccoli sono accolti tra pouf e tappeti, librerie, sedie e tavoli ad altezza di bambino e una casetta in legno, senza pareti né soffitto. «L’idea è proprio quella di una “casa aperta dei libri”, in cui i piccoli si sentano coccolati e protetti, ma anche liberi di entrare e uscire» spiega Cristina Gattamorta, presidente di Leggimi Sempre. «Un luogo che suggerisce, anche, una “costruzione” di pensieri e relazioni».

Dalle 10.00 alle 13.00 Leggimi Sempre propone ai 100 bambini quattro letture ad alta voce: Zagazoo di Q. Blake, Tempestina di L. Anderson, Sogni d’oro, Miyuki di R.M. Galliez e S.S. Ratanavanh e Le mie prime storie del Dr. Seuss. Introduce la lettura una simbolica cerimonia di riconsegna: i bambini e le loro maestre hanno infatti avuto in prestito, per la lettura in classe, i libri Gorilla di A. Browne, Il punto di P. H. Reynolds, Il venditore di felicità di D. Calì e M. Somà e Un po’ più lontano di A. Vaugelade. Proseguono nel pomeriggio le letture condivise: i bambini accompagnati da un familiare (o da un responsabile maggiorenne) possono prenotarsi in base alle fasce di età: ore 14.30 (2-4 anni), ore 15.30 (5-7 anni), 16:30 (8-9 anni), 17:30 (9-10 anni).

Tra una lettura e l’altra, i bimbi incontrano le Fonderie delle Arti-Signor Keuner (anch’esse nella Casa della Cultura): gli attori Silvia Tagliavento e Andrea Rega li coinvolgono in esercizi e giochi propedeutici di dizione, fonetica, articolazione e interpretazione, insegnando segreti per leggere in chiave divertente.

Ma cosa si troverà in Biblioteca? «In questa fase iniziale, gli scaffali offrono un assortimento volutamente onnivoro: la sola logica è quella dei capolavori» chiarisce Cristina Gattamorta. «I bambini devono sentire vicini e familiari i massimi scrittori e illustratori di tutto il mondo». Per la tradizione, accanto alle fiabe dei fratelli Grimm, di Charles Perrault, Hans Christian Andersen ed Esopo, torna di prorompente attualità tra gli italiani Carlo Collodi, con il nuovo Pinocchio illustrato da Lorenzo Mattotti. Tra i contemporanei italiani figurano nomi prestigiosi come Leo Lionni, Bianca Pitzorno, Gek Tessaro, Altan, Beatrice Alemagna, Roberto Piumini, Nicoletta Costa, ma anche talenti più giovani e recenti, come Noemi Vola, Attilio e Marco Somà. Un posto d’onore spetta a due rivoluzionari del XX secolo: Gianni Rodari, protagonista nel 2019-2020 del centenario rodariano, e Bruno Munari.

Avventura, sogno, quotidianità, divertimento, sentimenti ed emozioni si trovano negli albi per i più piccoli: dalla vitalità dei mostri selvaggi di Maurice Sendak agli sgargianti animali di Eric Carle, dalle teste meditabonde di Laurent Moreau alla gioiosa follia del Dr. Seuss, dalle delicate illustrazioni di Helen Oxenbury alle buffe vicende di Stephanie Blake e Mo Williems, fino alle atmosfere sospese dei silent books di Iela Mari e Mariana Ruiz Johnson. Per i più grandi, i primi romanzi: tra gli altri, gli “evergreen” Pippi Calzelunghe di Astrid Lindgren, Storia di una gabbianella e di un gatto di Luis Sepùlveda, La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl, Harry Potter di J. K Rowling ma anche anche Coraline di Neil Gaiman.

Spazio anche alla mitologia, con Bimba Landmann (L’incredibile viaggio di Ulisse) e Giorgio Anastasio, giovane autore fondano (Ulisse a Sperlonga), agli atlanti (le Mappe di Mondadori Electa) e alla scienza, con i libri divulgativi di Usborne ed Editoriale Scienza. Si inaugura poi una piccola sezione per bambini con bisogni speciali, con le fiabe della collana Pesciparlanti di Uovonero, alcuni audiolibri Emon e vari libri tattili.

«È innata la predisposizione umana ad ascoltare e raccontare storie, e imparare così a nominare le cose e a conoscere il mondo» affermano gli organizzatori di Leggimi Sempre. «Pediatri, neuroscienziati e pedagoghi concordano: leggere ai bambini, soprattutto in età prescolare, compie meraviglie: non solo amplia il loro vocabolario, ma sviluppa il desiderio di leggere, accresce la capacità di ascolto, rafforza l’autostima, il pensiero e la capacità critica. Soprattutto, la lettura è un piacere e appaga un piacere e un bisogno fondamentale: un diritto di tutti i bambini». Sponsor dell’evento inaugurale è il Centro diagnostico Fleming di Fondi.

Com. Stampa