#formia / Varietà, comunità, tradizione e ambiente: ecco il Natale in città!

da

Varietà, comunità, tradizione e ambiente: sono le parole d’ordine dei festeggiamenti natalizi in programma nella città di Formia, presentato in conferenza stampa – questa mattina, presso la sala Ribaud del Palazzo Municipale – dal sindaco Paola Villa, l’assessore alla Cultura e Vice-sindaco Carmina Trillino e l’assessore al Turismo e alle Attività Produttive Kristian Franzini. Il programma – che si preannuncia fitto di eventi di varia natura e che nei prossimi giorni sarà diffuso sul web e attraverso brochure, già anticipato su totem e pannelli predisposti in una forma di comunicazione condivisa unitamente su tutto il territorio del Golfo– avrà inizio tra il 30 novembre e l’8 dicembre con la precisa idea di non dilatare troppo nel tempo un momento di festa di cui, diversamente, si rischierebbe di perdere il senso più profonda che ruota attorno al 25 dicembre, così come ha spiegato il Sindaco.

VARIETA’. Punto di gran forza sarà l’arte presepiale. Torna per la seconda edizione il “presepe di sabbia” che quest’anno troverà spazio presso l’area nota come “Stalloni” del Palazzo Muncipale, mentre rimarrà fiore all’occhiello il celebre “presepe vivente” di Maranola; a ciò si affiancherà la tradizione presepiale napoletana che troverà spazio in mostra nel suggestivo quartiere storico di Castellone. Anche l’altro quartiere storico – il borgo marinaro Mola sarà scenario di una nuova esperienzia, quella del “presepe galleggiante”, che prevede l’installazione di ventitre forme – dipinte dell’artista formiana Palma Aceto, già autrice del restayling delle panchine del medesimo quartiere – che domineranno l’acqua del mare animate da giochi di luce.

Piazza Vittoria, Aldo Moro e Largo Paone saranno luoghi deputati a ben tre mercatini di Natale, nonché nell’ultima piazza, anche di una pista di pattinaggio. Nonostante le criticità espresse dalle associazioni di categoria del settore commercio, la scelta nasce dalla volontà di creare luoghi di aggregazione caratteristici vincolati alla vendita – così come ha spiegato l’assessore Franzini – di soli prodotti tipici alimentari ed artigianali. Inoltre in Villa comunale sarà allestito il “Villaggio di Natale” per i più piccini, mentre in tutta la città ci saranno installazioni di video-mapping, come ad esempio “Urban Puzzle” che consentirà a chiunque di risolvere puzzle raffiguranti i monumenti archeologici della città. Proprio il video-mapping, infatti, sarà protagonista lungo tutte le feste del festival “Luminaria”; una vera e propria “Festa delle luci interattive” a cui il pubblico potrà di fatto prendere parte ogni sabato ( 7-14-21- 28 dicembre) fino alla data conclusiva del 4 gennaio, quando in occasione del quinto anniversario della morte di Pino Daniele la città tributerà al cantautore – a cui è legata per via degli anni trascorsi dall’artista nella stessa – uno speciale video-mapping a lui dedicato.

COMUNITA’ E TRADIZIONE. Le piazze e tutte le Chiese della città saranno – invece- protagoniste di un circuito di spettacoli teatrali e concerti di diversi generi musicali; saranno promossi e organizzati circuiti di visita dei siti archeologici della città e a Maranola, in particolare, saranno riattivati i percorsi delle Madonne del Latte. Il 10-11-12 dicembre saranno anche l’occasione di riscoprire la leggendaria figura della “Janara” con lo “Janara Film Festival” presso la biblioteca comunale “F. Testa”, che sarà anche uno dei luoghi coinvolte nelle “Notti bianche” che si terranno lì e presso la Biblioteca dei Bambini, dedicate proprio a reading letterari e teatrali.

AMBIENTE. Parallelamente a tutte queste esperienze d’intrattenimento, Formia si appresta a vivere anche il “Natale Green”, la cui ideazione e progettazione passa soprattutto per il lavoro, coordinato, con gli altri assessorati, dell’assessore Alessandra Lardo e dell’assessore Orlando Giovannone. Il tutto avrà inizio l’8 dicembre con l’accensione del centenario ed altissimo albero di Piazza Marconi con luci ad energia solare; sempre nella medesima area ci sarà l’installazione di creazioni con materiale riciclato con la predisposizione – tra l’altro – di un’area interamente gestita dalla Formia Rifiuti Zero nella quale sarà possibile non solo apprendere le novità in tema di raccolta differenziata previste per il nuovo anno, ma anche tanti suggerimenti su come procedere al riciclo della tipica oggettistica natalizia. Inoltre – presso la sala Falocone/Borsellino e nell’area antistante – ci sarà la mostra “Il mio albero di Natale Green”, frutto di un concorso aperto a cittadini, scuole e associazioni per la produzione di un albero di Natale con materiale riciclato; la premiazione del concorso avverrà il 7 gennaio. E non finisce qui. Il “Natale Green” prevede altri appuntamenti.

Il 15 dicembre sarà la volta della passeggiata in bicicletta, del mercatino contadino di prodotti, dunque, a km 0 e dell’esposizione di prodotti artigianali frutto, chiaramente, dell’arte del riciclo. Il 21 dicembre sarà la “Giornata dei Parchi”, che collaborano tra l’altro allo sviluppo del “Natale Green” a Formia; il 22 dicembre è in programma la “Cicloturistica di Natale”, dieci chilometri in bici in giro per i siti archeologici della città; per concludere, il 29 dicembre, l’associazione “Cuochi del Golfo” dedicheranno un incontro a tema su come gestire l’alimentazione e – quindi – cosa cucinare dopo le feste.

Infine, per quanto concerne i festeggiamenti del Capodanno – secondo quando affermato dall’assessore Franzini – per quanto concerne la vigilia del 31 dicembre, il programma è ancora in fase di ultimazione; mentre sarebbe già pronto un gran concerto di Capodanno in calendario per la sera del 1 gennaio, presso la Chiesa di San Giovanni.