#gaeta / Il Consiglio comunale approva il Dup: “documento unico di programmazione”

da

L’approvazione del Dup, Documento unico di programmazione 2019-2021, ha aperto l’ultima riunione del Consiglio comunale di Gaeta. Le linee guida in direzione dell’incremento di quel binomio “domanda-offerta” a cui la città sta lavorando per dirsi effettivamente ad attrazione turistica, saranno, così come ha illustrato il sindaco Cosmo Mitrano, protagoniste di investimenti destinati alle infrastrutture, come la realizzazione di due parcheggi previsti in località “Spaltoni” e “Piazza Risorgimento” o alla riqualificazione stradale di diversi tratti, così come a progetti di realizzazione di strutture sportive o di recupero di alcuni immobili, come l’ex-palazzo comunale di Gaeta, in cui realizzare, tra le varie idee, degli allestimenti permanenti dedicati alla tradizione ed economia locale. Altri investimenti sono quelli programmati per la messa in sicurezza delle scuole del territorio, la struttura cimiteriale, e una serie di iniziative volte a consolidare una gestione integrata dei beni culturali. “Basi forti per una programmazione reale” – ha sottolineato il sindaco Mitrano, che ha voluto rimarcare come la redazione di questo Dup abbia equivalso, per i prossimi tre anni, a “programmare con risorse concrete, senza stare nel mondo dei sogni”.

Una prospettiva che evidentemente non ha convito il consigliere comunale d’opposizione Emiliano Scinicariello del gruppo “Una nuova stagione”, che dopo il suo intervento sull’effettiva realizzazione del programma ha votato contrariamente al documento. Contestazioni anche dai consiglieri Massimo Magliozzi e Gennaro Romanelli: l’esponente del gruppo “Azione popolare”, pur votando favorevolmente al Dup per la consapevolezza della disponibilità della copertura finanziaria ai progetti, si è detto dubbioso sulle reali capacità attuative; il consigliere di “Obiettivo Comune”, invece pur eccependo il merito di alcune scelte progettuali, ha ritenuto di affermare che “sulla programmazione degli interventi previsti nel triennio non si può non esprimere nel complesso un parere favorevole. La loro effettiva esecuzione giudicherà l’operato di questa amministrazione comunale”.