#itri / I Padri Passionisti si preparano alla festa del fondatore san Paolo della Croce

da

I passionisti della comunità di Itri-Civita in questi giorni si stanno preparando alla festa annuale del fondatore, san Paolo della Croce, che è ricordato con data fissa il 19 ottobre, con la novena in pieno svolgimento in questa comunità e in tutte le altre della Congregazione della Passione.  La festa di quest’anno 2019 assume un particolare significato, in quanto è tutta incentrata sulla celebrazione del mese missionario straordinario sul tema “Battezzati ed inviati”.

Nella presentare il dettagliato programma, padre Antonio Rungi, passionista, delegato arcivescovile per la vita consacrata della diocesi di Gaeta, vice-superiore della comunità, scrive nel manifesto di avviso sacro: “Tra i santi missionari, san Paolo della Croce, fondatore dei Passionisti, vissuto nel XVIII secolo, è un punto di riferimento importantissimo per attuare il cammino missionario oggi con la predicazione di Cristo Crocifisso e l’attenzione ai “crocifissi” che incrociamo sulle strade del nostro vivere quotidiano. La carità missionaria di cui parla Papa Francesco, nella lettera di indizione del mese missionario straordinario, si esplica con una speciale attenzione verso gli ultimi e i bisognosi. Apprendiamo da San Paolo della Croce la carità missionaria e facciamo continuamente memoria della Passione di Cristo, definita da lui, l’opera più grande e stupenda dell’amore di Dio per l’umanità”.

La parte più importante e più partecipativa anche da parte dei devoti e dei laici è il solenne triduo che si svolgerà nella Chiesa dei Passionisti, dedicata alla Madonna di Loreto, nei giorni 17-19 ottobre 2019, mentre la festa esterna si celebra domenica, 20 ottobre 2019, in coincidenza con la giornata mondiale missionaria.  Per questa ricorrenza è prevista la presenza dell’arcivescovo di Gaeta, monsignor Luigi Vari. Nei tre giorni del triduo sono previste celebrazioni al mattino e alla sera, rispettivamente alle ore 7,30 e 18. Venerdì, 18 ottobre, giorno della morte di San Paolo della Croce, avvenuta nel Ritiro dei Santi Giovanni e Paolo in Roma, il 18 ottobre 1775, la comunità ricorderà il transito del fondatore dei passionisti, rileggendo il testamento spirituale dello stesso e le ultime raccomandazione lasciate ai religiosi di allora e di sempre.

La Congregazione della Passione, infatti, nel 2020 celebra il terzo centenario della sua istituzione, avvenuta nel 1720. Altro momento importante è la processione che si svolgerà con la statua del Santo per le principali vie della città di Itri, domenica 20 ottobre, alle ore 17. A conclusione di essa, la solenne messa, presieduta, quasi sicuramente, dall’arcivescovo di Gaeta, monsignor Luigi Vari, con il bacio della reliquia del Santo e subito dopo, nel piazzale antistante il convento dei passionisti di Itri, un momento di fraternità con tutti i fedeli presenti.  Si conclude come è tradizione con i fuochi artificiali in segno di gioia e di festa.

Com. Stampa -  Padre Antonio Rungi