#itri / “Senza confini”, sabato il convegno nell’aula consiliare del Comune

da

Si svolgerà il prossimo 9 novembre alle ore 17.30 presso l’Aula Consiliare del comune di Itri, il convegno, dal titolo “Senza Confini” un viaggio nel mondo delle migrazioni tra mondo animale, storia del genere umano e fenomeno sociale, con l’obiettivo di trattare il fenomeno dell’immigrazione, della mobilità sui territori quale fenomeno fisiologico proprio dell’essere umano, perché funzionale all’equilibrio sociale; gli uomini come gli uccelli migratori intraprendono viaggi con biglietto di andata e ritorno o di sola andata.

“Negli ultimi due milioni di anni – spiegano gli organizzatori del convegno – il genere Homo ha vagato per il pianeta fino ad arrivare ad abitare tutti i continenti: l’attitudine delle popolazioni a spostarsi da un territorio ad un altro, seguendo le medesime rotte migratorie di alcune specie di uccelli, è quindi uno dei fattori che ha consentito all’umanità di diffondersi e di sopravvivere per così lungo tempo. Oggi il fenomeno delle migrazioni si concretizza nella fuga dalle guerre, dalle carestie, dalle malattie, dalla povertà, dai regimi persecutori politici o religiosi, oppure diventa occasione per ricongiungere le famiglie. La migrazione internazionale – concludono – è un fenomeno globale che sta crescendo in dimensione, complessità e impatto sui Paesi, sui migranti, sulle loro famiglie e sulle comunità; è simultaneamente causa ed effetto di processi di sviluppo più ampi, ed è ormai una priorità per la comunità internazionale”.

Il 9 novembre sarà, dunque, l’occasione di riflettere su migrazione e integrazione con un parterre di alto profilo, che partendo dalle rotte migratorie degli uccelli, porrà un parallelismo storico con quelle degli uomini. Nel corso del convegno si parlerà anche dello rapporto umano nato all’interno della Comunità di Itri che già da tempo accoglie ed integra i rifugiati politici seguendo il modello della rete SPRAR, rinominata dalla legge 1 dicembre 2018, n. 132, SIPROIMI – Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per i minori stranieri non accompagnati.

Protagonisti della tavola rotonda, che verrà aperta dal saluto istituzionale del Sindaco di Itri, Avv. Antonio Fargiorgio, saranno la giornalista scientifica Francesca Buoninconti, che partirà dal suo ultimo libro, “Senza confini: le straordinarie storie degli animali migratori”, per un viaggio attraverso il fenomeno della migrazione con parallelismi tra quella degli uomini e quella degli animali migratori. ad affiancare la Dott.ssa Buoninconti ci saranno, l’antropologo Don Mariano Parisella, il filologo Giovanni De Santis e l’Assessore ai servizi sociali del Comune di Itri, Andrea Di Biase.

“La migrazione dunque è stata e può ancora continuare ad essere una forza naturalmente positiva per lo sviluppo dei territori e delle comunità, nel pieno rispetto delle culture e delle leggi che regolano la convivenza sociale – commentano gli organizzatori del convegno – ma per far ciò e fruire appieno delle sue potenzialità si deve superare la percezione attuale di fenomeno vissuto come eccezionale, con le caratteristiche proprie dell’esodo e dell’invasione, dimenticando spesso che ogni popolo è viaggiatore suo malgrado, capace di attraversare deserti e guerre, montagne e frontiere, ma può essere anche accoglienza e appartenenza a un nuovo popolo, per non rendere ‘nessuno’ inesistente”.

Com. Stampa – Comune di Itri