#formia / Elezioni amministrative 2018: è ballottaggio tra Paola Villa e Pasquale Cardillo Cupo

da

Seggi chiusi alle 23 del 10 giugno e una lunga notte dinanzi ai risultati ufficiali, giunti solo a giornata inoltrata dell’11 giugno, che hanno decretato il ballottaggio tra la candidata civica Paola Villa ed il candidato del centro destra Pasquale Cardillo Cupo alla fine del primo turno della tornata amministrativa 2018 a Formia. Trenta le sezioni scrutinate, che al netto dei calcoli, secondo i dati attestati alle 14.31 di oggi ( come tutti i dati di seguito proposti) , hanno restituito i seguiti risultati: la Villa ha conquistato 8374 voti come candidata Sindaco, di contro ai 7333 di Cardillo Cupo.

Entrambe le loro panoramiche finali si sono caratterizzate da divari inversamente proporzionali con le rispettive liste di coalizione: le quattro della Villa si sono attestate 6899 voti, al di sotto delle preferenze espresse su di lei, vedendo affermare l’ordine di “Formia Città in Comune” (2643), “Ripartiamo insieme” (1869), “Un’altra città” (1776) e “Formia Vinci” (611). Diversamente, per le sei liste della coalizion di centro destra l’affermazione è stata numericamente superiore rispetto ai voti raggiunti dal loro candidato Sindaco, per un totale di 8230 voti, la cui distribuzione va nell’ordine: “Forza Italia” (3252), “Lega” (2279), “Unione di centro” (1453), “Siamo Formia” (537), “Idea Domani” (439), “Fratelli d’Italia” (270).

I due si sfideranno di nuovo al secondo turno del prossimo 24 giugno, quindi, mentre per i due comincerà il secondo tempo della campagna elettorale, per gli altri, invece, sarà tempo di analisi.

Terzo all’arrivo, con 1592 voti, Claudio Marciano il candidato Sindaco del centro-sinistra con le liste “Pd” (1334) e “Formia Bene Comune” (445); a seguire Gianfranco Conte con 1524 voti personali e 1344 per la sua lista “ConTe”, Antonio Romano del Movimento cinque stelle con 1239 preferenze come candidato Sindaco e 1040 di lista. Infine, Mario Taglialatela con 834 voti come candidato Sindaco e 731 di lista “Formia Viva 2018”.

Su 33126 votanti gli elettori sono stati appena il 64, 79%, ovvero circa 21.464, un impennata al ribasso per la città di Formia quanto ad affluenza; va aggiunto anche che le schede dichiarate “non valide” sono state 493 di cui 120 bianche; le “contestate” 75.